CMSSCMSS 2018Summer School

Mente Emozionale – Alla Complexity Summer School

Mente emozionale - Complexity Summer School

“Mente emozionale: il ruolo del sistema mirror nel processamento emozionale ”

Come elaboriamo le emozioni che vediamo espresse sul volto degli altri?

Partendo dalla scoperta dei neuroni mirror nella corteccia premotoria della scimmia e successivamente nell’uomo, si andrà a vedere come il sistema mirror sia direttamente coinvolto nel riconoscimento e nella comprensione delle emozioni altrui. Ad esempio, se osserviamo una persona che mostra un’espressione di disgusto o una manifestazione di dolore si attivano gli stessi gruppi di neuroni che si attivano quando il soggetto sperimenta la stessa sensazione in prima persona.

Si discuterà quindi in merito alle possibili implicazioni di questo meccanismo specchio: un meccanismo neurale per capire le azioni, le intenzioni e le emozioni degli altri.


Questo è il tema con cui Elisa De Stefani interviene come Esperta alla 6° Complexity Summer School del 2018 dedicata a

MIND & PURPOSE

UN APPROCCIO INTERDISCIPLINARE ALLA COMPLESSITA’ DELLA MENTE

La sesta edizione della Summer School organizzata dal
Complexity Institute (CSS 2018) si svolgerà ad

Abano Terme, vicino Padova, presso  l’Hotel Terme Helvetia****

da venerdì 24 agosto a domenica 02
settembre.

Obiettivo: accompagnare i partecipanti in un percorso di costruzione
di un “Mind Transformative Purpose (MTP)”, personale, aziendale o sociale,
facendo tesoro degli insegnamenti sulla complessità della mente.


Elisa De Stefani

 Elisa De Stefani è Docente a contratto (PSI/01, psicologia generale parte integrativa e PSI/08, 24 CFU disturbi evolutivi e inclusione scolastica) presso il Dipartimento di Educazione e Scienze Umane, Università di Modena e Reggio Emilia e titolare del corso Psicologia e problematiche riabilitative (M-PSI/08) in Scienze riabilitative delle professioni sanitarie presso l’Università degli Studi di Genova.

Negli ultimi due anni ha collaborato con il Prof. Pier Francesco Ferrari, allievo diretto del Prof. Rizzolatti e si è occupata di studiare le modulazioni del sistema nervoso autonomo durante l’interazione mamma-bambino e il processamento emozionale in bambini sani e affetti da paralisi facciale (es: Sindrome di Moebius). Sta conducendo, inoltre, un progetto in collaborazione con il reparto maxillo-facciale dell’Ospedale di Parma che mira ad utilizzare le conoscenze sul sistema motorio e la terapia basata sull’Action Observation nella riabilitazione motoria post-intervento di Smile Surgery in pazienti con paralisi facciali.

>> Scopri di più


Per approfondimenti sulla Complexity Summer School 2018: clicca qui! 


per informazioni:
complex.institute@gmail.com

Cell. +39-327-3523432

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.