CMSSCMSS 2018Summer School

Mente, Natura e Salute – alla Complexity Summer School

Mente natura e salute

Che cosa hanno in comune mente, natura e salute?

Se pensiamo alla cultura prevalente e a ciò che succede intorno a noi potremmo dire: poco o nulla. Il mondo della mente o più in generale delle idee, del pensiero e delle emozioni è cosa diversa e separata dal mondo delle cose fisiche e la salute è un’entità mal definibile che riguarda soprattutto i medici e di cui ci accorgiamo quando viene a mancare. Insomma, tre mondi separati, autonomi e con regole di funzionamento diverse. Ma è proprio così?

Dove finisce la mente? Dove inizia la natura? E come si integrano tra loro e con la salute?

L’idea di un’ecologia della mente potrebbe essere un modo per esprimere le complesse interazioni, le affinità, le dissonanze, i significati e le implicazioni pratiche di questi due mondi (interno ed esterno) sul nostro ben- o mal-essere.


Questo è il tema con cui Antonio Bonaldi interviene come Esperto alla 6° Complexity Summer School del 2018 dedicata a

MIND & PURPOSE

UN APPROCCIO INTERDISCIPLINARE ALLA COMPLESSITA’ DELLA MENTE

La sesta edizione della Summer School organizzata dal
Complexity Institute (CSS 2018) si svolgerà ad

Abano Terme, vicino Padova, presso  l’Hotel Terme Helvetia****

da venerdì 24 agosto a domenica 02
settembre.

Obiettivo: accompagnare i partecipanti in un percorso di costruzione
di un “Mind Transformative Purpose (MTP)”, personale, aziendale o sociale,
facendo tesoro degli insegnamenti sulla complessità della mente.


Antonio Bonaldi

Presidente di Slow Medicine

ANTONIO BONALDI – Presidente di Slow Medicine, l’associazione che coordina in Italia il progetto internazionale Choosing Wisely ed è socio fondatore della Società Italiana di Health Technology Assessment (SIHTA).
Medico, esperto di sanità pubblica. È stato direttore sanitario di importanti Aziende Ospedaliere: Papa Giovanni XXIII di Bergamo, Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona, Istituti Clinici di Perfezionamento di Milano e San Gerardo di Monza.
È autore di un centinaio di pubblicazioni ed è stato relatore ad oltre 200 conferenze su temi attinenti alla qualità dell’assistenza sanitaria, alla gestione del rischio clinico, alla valutazione delle tecnologie sanitarie, all’hospital design e alla gestione dei sistemi complessi.
È coautore dei libri: Curare la qualità (Guerini 1998) e Slow Medicine: Le parole della medicina che cambia (Il Pensiero scientifico editore 2017).
È docente presso l’Università degli Studi di Verona nel Master di II livello: Gestione della qualità, del rischio clinico e della sicurezza del paziente.
È Presidente di Slow Medicine, l’associazione che coordina in Italia il progetto internazionale Choosing Wisely ed è socio fondatore della Società Italiana di Health Technology Assessment (SIHTA).

Per approfondimenti sulla Complexity Summer School 2018: clicca qui! 


per informazioni:
complex.institute@gmail.com

Cell. +39-327 3523432

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.